Perché imparare nella natura?

Molti bambini o ragazzi con disturbi specifici di apprendimento presentano tratti di disturbo della concentrazione , con o senza iperattività, altri presentano tratti depressivi. Il contatto con l’ambiente naturale dà forza e vitalità a corpo e mente. Allo stesso tempo infonde calma e concentrazione. La Natura è dotata di bellezza e di forza, la natura è vita vera da respirare e  toccare. Il contatto con la Natura ci porta ad un ridimensionamento di noi stessi e allo stesso tempo ci rende coscienti delle nostre immense possibilità di intervento sulla natura nel mondo fisico esterno a noi e di conseguenza in quello fisico che ci appartiene.

 Rainbow è un progetto che mette al suo centro l’educazione dei sensi fisici e delle facoltà percettive. Maria Montessori dice: ”prima di poter parlare, il bambino conosce il linguaggio della madre attraverso l’udito. Il bambino sviluppa prima la capacità di sentire, ascoltare, il suo apparato dell’udito si sviluppa esercitando la facoltà di sentire, che diviene ascoltare, poi tutto d’un tratto c’è l‘ esplosione del linguaggio”. I mondi pre-verbali in noi e fuori di noi sono molto importanti per una profonda e, possiamo dire, non intellettuale percezione di noi stessi e degli altri. Chi percepisce i suoi mondi più profondi e sottili, chi sente consciamente che ogni essere vivente respira esattamente come noi, non sarà facilmente aggressivo. Chi percepisce i sentimenti degli altri, degli altri esseri umani, degli animali e delle piante sarà capace di comunicare in modo pacifico e flessibile con gli altri. Chi sa ascoltare la musica della natura non sarà mai distruttivo e saprà assorbire e poi acquisire facilmente nuovi linguaggi perché il suo senso dell’udito diventa raffinato e più ricettivo. Chi sa percepire e capire la bellezza e perfezione matematica della natura non distruggerà alla leggera i suoi abitanti. L’educazione alla pace inizia dall’educazione alla percezione, dall‘ educazione dei sensi. Inoltre, le persone con disturbi di iperattività, tratti autistici e/ o disturbi socio emozionali sono molto reattive alle percezioni sottili, perché è là che hanno origine i loro disturbi, nel livello pre verbale. Ed è lì che si può aiutare e portare di nuovo armonia.